loading



Il guaranà per tribù nelle battute di caccia e per street man 2.0


Il guaranà è un frutto tropicale dalla regione amazzonica e sin da tempi immemorabili veniva usato tradizionalmente dalle tribù per affrontare marce difficoltose e lunghe ed estenuanti giornate di caccia. I curandero delle tribù, ossia i guaritori, lo usano per curare molte malattie. 

I semi venivano tritati e ridotti in polvere, poi diluiti in acqua creando una bevanda portentosa.  Considerate che i semi di guaranà contengono da tre a otto percento di caffeina, che è circa tre volte superiore a quella del caffè.

Tralasciando gli Indios e la loro vita en plein air,  il guaranà nella metropoli di oggi è utile per combattere il caldo, per dare energia agli anziani, per affrontare i digiuni, gestisce meglio i disturbi dell'umore, aiuta il metabolismo. Si trova in integratori, cioccolatini, caramelle, in bustine polverizzato. 

In America Meridionale esiste in commercio una bevanda frizzante detta appunto «guaranà», simile alle bibite a base di cola, con effetto stimolante e sapore dolce.

Insomma, preso con moderazione, è un ottimo alleato. Preso a forti dosi, o se soffrite di alcune patologie, ovviamente può provocare effetti collaterali come insonnia, tachicardia, nervosismo, agitazione..  

Nel dubbio, prima di affrontare una battuta di caccia in una foresta pluviale, consultare il medico, passando magari qualche mese in palestra, idem se avete deciso di diventare un 'amazzone dell' Asia Minore, che, secondo tradizione, vuole il seno destro reciso.  

 

                                                                                                                                                                                     Andrea Busso

 



Guaranà efficace per resistenza a lunghe marce
Guaranà
Guaranà

Contattaci

Indirizzo, numero civico, citta - provincia
Your Message Has Been Sent! Thank you for contacting us.



Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato su novità e proposte.


Top