loading



Erica - arbusto originario del Sudafrica e le sue 700 specie


 La rubrica degli amanti del "green" oggi punta gli occhi sull' erica, l'arbusto che in tempi antichi era considerato in grado di aprire le porte dell'Aldilà. 

 A fine settembre inizia a fiorire nei giardini ed abbellisce i terrazzi ed i balconi con le sue varietà di colore e sfumature.   

L'erica vulgaris, conosciuta volgarmente come brugo, è la specie di Erica più diffusa. Il suo nome deriva dalla parola ‘brughiera‘ che indica un’area dell’Italia settentrionale che per altitudine e acidità del terreno è indicata per la crescita di questa pianta. 

In inverno le foglie cambiano colore in una tonalità di verde-grigio dorato. I fiori sono piccole campanule raggruppate in spighe o grappoli di colore lilla, bianco, rosato e poi gialle o blu.  
 
L’erica anticamente era considerata una pianta dalle proprietà magiche capace di tenere lontano gli spiriti maligni e negatività, mentre i celti credevano che tra i suoi rami riposassero le fate.  
 
Col legno ricavato dai ramoscelli si confezionavano scope per pulire i templi degli Dei e si consacravano rituali sacri, bruciandone i ramoscelli.
 
                                                                                                                 " Bianca Garden"
 
 


Erica
Bianca Garden
Bianca Garden - Erica
Erica

Contattaci

Indirizzo, numero civico, citta - provincia
Your Message Has Been Sent! Thank you for contacting us.
Top