Festa della mamma       Fiabe per Sumy presentato alla Questura di Caltanissetta      Zelenskyy: siamo pronti a condurre negoziati con la Russia      Report di Guerra Diritti inalienabili violati       21-3-22 ore 0,03 Finalmente a casa Sumy-Torino      Ore 20,10 Poltava sirene e colpi d'arma da fuoco      Come topi in trappola SumyOblast 7 marzo      11 giorno di guerra: ore 5 Sumy bombardamenti       L\'inferno di Sumy: nessun corridoio nessun aiuto      4-3-22 Sumy manca l\'elettricità bufera di neve #war      
loading



Cuoco di mensa, imprenditore per caso


Aristide era un semplice cuoco marchigiano, addetto alle mense scolastiche. Sapeva gestire grandi numeri e contenere le spese. Nulla più. Aveva lavorato anche un paio di mesi per mare. La gente aveva pensato subito alle cucine di grandi navi da crociera, dove il divertimento è assicurato, ma in realtà aveva cucinato su una piattaforma petrolifera ed era fuggito dalla disperazione. Lui aveva raccontato di soffrire il mal di mare e il discorso s’era arenato lì, anche se i paesani avevano stima per un uomo che s’era spinto così lontano. In effetti Aristide non aveva grandi concetti velleitari, né progetti ambiziosi legati alla passione ed alla cultura del cibo, ma per uno strano gioco del destino, diventò, suo malgrado, un personaggio molto noto nel paese. Noto ed unico quanto il farmacista e il pasticcere del piccolo borgo che raggiungeva a malapena 3000 anime. Fu così che nel 2012, con la crisi economica che obbligava la gente a reinventarsi un lavoro, improvvisando via via altri mestieri, Aristide, cuoco, licenziato per calo di lavoro, rilevò la trattoria di Assunta e si mise in proprio. Ovviamente, le sue scarse capacità manageriali iniziarono subito a palesarsi, negli uffici e con la banca, tra le scartoffie della burocrazia e tra i fornitori. Aristide era adatto solo a stare davanti ad una stufa e ricevere ordini da un superiore. Non poteva certo definirsi un leader della ristorazione. Così chiese aiuto alla cugina che viveva ad Urbino e aveva amici a Milano, dove nascevano come funghi, le scuole di cucina.
“Perchè non ti affidi ad un franchising? “ le aveva suggerito Assunta al telefono.... (tratto da Confessioni al ristorante di Wilma Zanelli)  ebook e paper book disponibile su Amazon . 

                                                                                                                                                             Natasha - Gusto Italiano

 



контакт - Contattaci

Адрес, номер дома, город - провинция
Indirizzo, numero civico, citta - provincia
Your Message Has Been Sent! Thank you for contacting us.
Top