Festa della mamma       Fiabe per Sumy presentato alla Questura di Caltanissetta      Zelenskyy: siamo pronti a condurre negoziati con la Russia      Report di Guerra Diritti inalienabili violati       21-3-22 ore 0,03 Finalmente a casa Sumy-Torino      Ore 20,10 Poltava sirene e colpi d'arma da fuoco      Come topi in trappola SumyOblast 7 marzo      11 giorno di guerra: ore 5 Sumy bombardamenti       L\'inferno di Sumy: nessun corridoio nessun aiuto      4-3-22 Sumy manca l\'elettricità bufera di neve #war      
loading



Il cervello e il cibo spazzatura


E' spaventoso vedere il rapporto dipendente di certi adolescenti nei confronti del cibo spazzatura. Astenendoci nel motivare queste scelte (è chiaro che ci sia un problema anche psicologico)  proviamo ad analizzare invece l'impatto che ha il cibo spazzatura, meglio conosciuto come junk food, nell'organismo, sopratutto quello dei bambini ed adolescenti, per il loro alto contenuto calorico ma basso apporto nutrizionale. 

Il junk food è veleno. Ma se piccole dosi possono essere tollerate, persino accettabili in quest'era moderna, i genitori dovrebbero insegnare ai propri figli, sopratutto in fase di crescita, a non abusarne.  Ed i suoi effetti sono presto visibili: aumento del peso, acne, stitichezza, pelle spenta... per finire poi a danneggiare il cervello. 

Perché succede tutto questo? Il cibo industriale, sopratutto quello spazzatura, sostiene uno studio scientifico, contiene molte sostanze chimiche i cui effetti, singoli e combinati, non sono del tutto conosciuti.

Chi consuma abitualmente junk food, introduce oltre 500 calorie in più al giorno rispetto a chi segue un'alimentazione sana, modificando certe parti del cervello per far aumentare il senso di fame, finisce per avere squilibri ormonali. 

Non vi abbiamo convinto? Pensate che le patatine fritte, tante calorie, carboidrati raffinati e grassi, bevande gassate, pizze industriali e cibo da fast food, cibi in scatola, zucchero raffinato non siano nocivi per la salute?  

Eccovi altri dati: mangiare anche solo una volta a settimana junk food fa aumentare del 20% il rischio di morire per malattia coronarica. Se si mangia cibo spazzatura due/tre volte a settimana, il rischio sale al 50%. Se quattro o più volte a settimana il rischio raggiunge all’80 per cento.

E poi c'è il diabete, lo sviluppo di tumori ( per troppe calorie e bevande zuccherate), il fegato danneggiato. 

Basterebbe iniziare con sostituire qualche merendina con un buon frutto, elimare maionesi, caramelle, snack, bibite zuccherate, passare ai prodotti integrali e imparare la cultura del cibo, seguendo la nostra dieta mediterranea. La migliore in assoluto. Ed allora qualche strappo alla regola, inserendo un prodotto della black list, ogni tanto nel nostro organismo, non sarebbe così mortale.     

Ricordate che i pensieri li scegliamo, come il cibo. 

                                                                                                                                                   Wilma Zanelli



контакт - Contattaci

Адрес, номер дома, город - провинция
Indirizzo, numero civico, citta - provincia
Your Message Has Been Sent! Thank you for contacting us.
Top