Dnipro ed i suoi 800 ristoranti. Quanti Made in Italy?       L'anguria ed il festival di Hola Prystan'       Ricetta - torta di mandorle alla grappa      Filetto di cervo #ricetta Marco Stefenelli Chef      Aperitivo last minute - vai sul terrazzo e cerca la salvia      Risotto mantecato ai fiori di zucca #ricetta #terroir #Iacovone      Terrina di boudin e patate in crosta      Timballo di porri con mousse di lardo #ricetta #gourmet       Conchiglioni di Gragnano ripieni di caviale di melanzane      Cremino di nocciole delle Langhe #ricetta #gourmet #Tamtamtraifornelli      
loading



Relations manager - il moccioso della Brasserie


 "Urbano era nei guai. Necessitava di un socio, subito, almeno per esser traghettato di lì a fine anno.

Il probabile socio arrivò. Era uno Chef imprenditore, con la sua piccola società ed una specializzazione sul campo. Da Chef Executive, a Chef Patron, a formatore, professore in una Scuola Alberghiera. Bartolo, così si chiamava, aveva una quarantina d’anni ed era insofferente agli improvvisati marmocchi della ristorazione, figli di papà compresi.

Quando Bartolo entrò nella cucina la puzza di pesce, aveva lasciato posto ad un fastidioso odore di ammoniaca. In alto, sugli scaffali e le dispense, troneggiava la presenza di sgradite cassette di plastica e di legno.

Alcuni escrementi di piccoli roditori stavano negli angoli della dispensa.  Bartolo guardò il giovane “marmocchio”.

“Mi aiuta a mettere tutto a norma?” Fra 5 giorni abbiamo un evento con uno special Guest internazionale. Stassera pagherò la multa ( 5 mila euro per la cucina + quella riferita alle condizioni igieniche del personale ) e farò tutto quello che lei riterrà giusto.”

Lo Chef si guardò in giro… “dovrà comprare qualche attrezzatura, dovremo formare il personale, dando un minimo di regole igieniche, buttare tutti quei taglieri di legno (non sono a norma), comprare degli armadietti, la macchina per il ghiaccio. C’è molta roba da gettare in questa dispensa.
 
Anche la zona bar necessita di rinnovamenti. Da quanto non pulite la macchina del caffè e togliete l’acqua lì sotto?  L’affettatrice è piena di scarti… Manca l’estintore. Sono cose serie.”  
 
                                                                                                              Tratto da "Confessioni al ristorante"  di Wilma Zanelli 
 
E-book disponibile a breve su Amazon


Confessioni al ristorante - Wilma Zanelli
Confessioni al ristorante - ebook di Wilma Zanelli

контакт - Contattaci

Адрес, номер дома, город - провинция
Indirizzo, numero civico, citta - provincia
Your Message Has Been Sent! Thank you for contacting us.
Top